Archivi tag: Vega

Vega, debiti e lotti in vendita sono gli stessi. «Sciogliere la questione Pili»

La sorte del Parco Scientifico Tecnologico torna di tanto in tanto alla ribalta. Per Pellicani e Casson vanno coinvolti il Porto e Eni per riqualificare l’area e rendere attraenti le gare per i privati
Da Venezia Today, 12 giugno 2019, sezione Attualità

«Sciogliere il nodo del futuro dell’area dei Pili, di proprietà del sindaco Luigi Brugnaro, per rilanciare il Vega, Forte Marghera, San Giuliano, via Torino e la prima zona industriale (in particolare l’area dell’ex Italiana Coke)». Per il Partito Democratico non c’è altra strada se si vuole «evitare che le gare per l’acquisizione dell’intero complesso del Parco Scientifico Tecnologico continuino ad andare deserte – scrive Nicola Pellicani, che sulla questione ha presentato un’interrogazione con i consiglieri Dem e la Lista Casson -. È evidente che qualsiasi progetto unitario di riconversione del waterfront comprenda anche l’area dei Pili, dove è evidente il conflitto di interessi del primo cittadino».

Piano strategico
«È una partita decisiva che il Comune non può giocare da solo, deve confrontarsi e trovare un’intesa anzitutto con il Porto che, oltre a essere proprietario di molte aree strategiche, ha competenze urbanistiche in tutta la zona. Nel 2013, per saldare i 15 milioni di debiti accumulati in 25 anni di attività, sono stati messi in vendita 11 lotti del Parco Scientifico Tecnologico. Ma nessuno dei tre bandi di gara è stato sufficiente per la vendita dei lotti. È un’area importante per la quale bisogna prevedere un piano organico di sviluppo per attirare gli investitori. Il Comune, socio di maggioranza del Vega, deve coinvolgere anche Eni».

Il rilancio di Marghera
“Un’area dalle enormi potenzialità”. Tale era stata definita dallo stesso amministratore unico Vega, Roberto Ferrara, durante l’inaugurazione, ad aprile 2018, del centro di ricerca per lo studio dei cambiamenti climatici dell’Università di Venezia, a Porta dell’Innovazione, in virtù di un accordo con il Comune, prorogabile nel tempo. «Ci sarà una rotonda che permetterà l’accesso diretto al Vega e anche al campus di via Torino – aveva annunciato Ferrara -. Il Vega – aveva concluso – non lo si rilancia se non si rilancia anche Marghera».
Link all’articolo

L’industria chimica per la sostenibilità. Settore da 1,5 miliardi

La Nuova di Venezia, 6 giugno 2019, sezione Cronaca

Imprese chimiche responsabili sul territorio, in grado di garantire la crescita economica nel rispetto delle persone e dell’ambiente: la Conferenza nazionale Responsible Care – SET, svoltasi ieri mattina al Vega, ha evidenziato il ruolo fondamentale del settore a favore dello sviluppo sostenibile. Responsible Care è il Programma volontario per la tutela di salute sicurezza e ambiente, coordinato in Italia da Federchimica la Federazione nazionale dell’industria chimica.

«Responsible Care è un’eccellenza: un modo unico, etico e sostenibile di lavorare e creare nel contempo cultura d’impresa» commenta Gerardo Stillo, presidente del Programma Responsible Care in Italia. La conferenza, promossa da Federchimica in collaborazione con Confindustria Venezia – Rovigo, ha fatto anche il punto sul settore: l’industria chimica a Venezia e Rovigo “vale” un fatturato di circa 1,5 miliardi di euro.
Link all’articolo