Archivi tag: salute

I medici di base sono sempre meno e aumenta la mortalità per tumore

La nostra provincia tra le ultime in Italia per numero di medici generici e per decessi da cancro Il presidente dell’Ordine: «Fondamentale la prima linea del fronte per una diagnostica tempestiva»
La Nuova di Venezia, 21 maggio 2019, sezione Cronaca

Come si vive a Venezia? Non particolarmente bene, ma c’è chi se la passa decisamente peggio. È quanto emerge da un report pubblicato da Il Sole24Ore che ha stilato la classifica della qualità della vita nelle province italiane, prendendo come parametri alcuni aspetti legati alla salute: l’incidenza delle malattie sul territorio, la possibilità di curarle attraverso farmaci, il tasso di mortalità legato ad alcune patologie. In questa particolare classifica, Venezia si colloca al 36esimo posto su 107. Meglio Padova (9°), Verona (11°), Treviso (12°) e Vicenza (18°). Peggio invece Rovigo, che si colloca al 105esimo posto di un elenco in cui primeggia Bolzano e che vede come fanalino di coda Rieti.

Se si guardano i 12 parametri presi in considerazione dal quotidiano economico per stilare la classifica, si scopre che Venezia ha alcuni aspetti dolenti. Balza agli occhi che Venezia è all’81° posto per mortalità per tumore, calcolata alla luce del numero di morti ogni 1.000 abitanti nei cinque anni presi in esame (2012-2016). Che significa che a Venezia l’incidenza tumorale è elevata e che, rispetto a molte altre città, i morti sono tanti. «Tra le diverse cause», spiega il presidente dell’Ordine dei medici Giovanni Leoni, «c’è l’inquinamento ambientale a cui si sommano i cattivi stili di vita: il tabagismo, l’abuso di alcolici e la scorretta alimentazione». C’è poi un altro aspetto legato alla diagnostica. Tra i diversi parametri, Venezia risulta infatti all’86esimo posto per numero di medici di medicina generale, calcolati valutando il numero di professionisti attivi ogni 1.000 abitanti a marzo 2019. Continua a leggere

Parte da Venezia il treno della salute l’ospedale viaggiante del Cuamm

La Nuova di Venezia, 3 maggio 2019, sezione Cronaca

Venezia. Cinque vagoni attrezzati da ospedale, per monitorare la salute e ricevere consigli medici. Ma anche per sensibilizzare i piccoli su sport e alimentazione. Il tutto su rotaia, in nove tappe sparse in giro per il Veneto.

È il Treno della Salute di Medici con l’Africa Cuamm, inaugurato ieri mattina al binario 14 della stazione di Venezia. Un’iniziativa ideata dall’associazione ‘Ferrovieri con l’Africa’ e sostenuta dal Veneto con 80 mila euro, oltre che dalle Usl territoriali e da Trenitalia. Elisa De Berti, assessore ai trasporti, parla di «connubio tra salute, sanità e trasporti».

È questo lo spirito che anima Medici con l’Africa Cuamm, la più grande organizzazione italiana per la salute delle popolazioni africane. «In Africa – spiega Giovanni Putoto, uno dei responsabili dell’ong – l’accesso alla salute è negativamente influenzato dalla mancanza di mezzi di trasporto». I vagoni offriranno diverse possibilità: screening di peso, altezza e indice di massa corporea; controllo della pressione, del colesterolo e della glicemia; elettrocardiogrammi. Ecco le prossime “stazioni” del treno: Padova (3-5 maggio), Rovigo (6-7 maggio), Bassano (8-9 maggio), Treviso (10-12 maggio), Belluno (13-14 maggio), Portogruaro (15-16 maggio).
Link all’articolo