Archivi categoria: Altri

Processo Mose, confermate in Appello le pene a Orsoni e Piva (ma i reati sono prescritti)

Negata l’assoluzione piena. Matteoli esce perché deceduto
Da Venezia Today, 12 luglio 2019, sezione Cronaca

La Corte d’appello di Venezia ha deciso in merito al secondo grado di giudizio del processo Mose accogliendo, di fatto, le richieste della procura generale. L’ex sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, e l’ex presidente del Magistrato alle acque, Maria Giovanna Piva, non hanno vista riconosciuta l’assoluzione piena. Per loro rimane l’assoluzione per una parte dei capi d’accusa ma la conferma di altri (ovvero i finanziamenti in nero per Orsoni e corruzione per Piva), come era avvenuto in primo grado. I reati, però, sono prescritti.

Il collegio ha dichiarato il non doversi procedere per l’ex ministro Altero Matteoli ritenendo “il reato estinto per morte dell’imputato”. Per l’imprenditore Erasmo Cinque viene confermata la condanna a quattro anni per corruzione ma viene ridotta la confisca di beni a 9 milioni di euro. Infine per l’imprenditore Nicola Falconi scatta il non doversi procedere per prescrizione del reato mentre per l’ex presidente di Adria infrastrutture, Corrado Crialese, la pena è stata rideterminata in un anno e otto mesi.
Link all’articolo

Via della Seta: i porti veneti a sostegno della rotta Adriatica per abbattere le emissioni di CO2

Il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale Pino Musolino interverrà a Ningbo in Cina alla quinta edizione del Forum di Cooperazione Internazionale dei porti della Via della Seta Marittima
Da Venezia Today, 10 luglio 2019, sezione Green

Il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale Pino Musolino interverrà a Ningbo in Cina alla quinta edizione del Forum di Cooperazione Internazionale dei porti della Via della Seta Marittima. Unico rappresentante della comunità nazionale dei presidenti dei porti a partecipare e unico italiano a intervenire alla tavola rotonda tematica dedicata allo sviluppo sostenibile delle rotte marittime, il presidente Musolino sarà anche il moderatore del panel sui temi dell’inclusività lungo la Via della Seta, avendo accettato l’invito a partecipare dell’Autorità provinciale dei porti della regione dello Zhejiang che comprende gli scali di Ningbo e Zhoushan, tappe fondamentali nel percorso della Via della Seta Marittima che si estende fino all’Italia.

I risultati
Da sempre sostenitore di uno sviluppo bidirezionale dei traffici tra Europa e Cina, secondo un ribilanciamento dei rapporti che permetta all’Europa e all’Italia di pareggiare almeno il peso contrattuale del gigante asiatico, il presidente Musolino porterà l’esperienza del porto veneziano che, in quanto snodo primario della rete infrastrutturale europea TEN-T, è uno dei principali punti di contatto con l’Asia nel contesto della Belt&Road Initiave. Continua a leggere