Venerdì in piazza per la manifestazione per il clima

Fridays For Future (FFF) è lo sciopero per l’ambiente indetto il 15 da studenti e associazioni sulla scia delle parole di Greta. Domenica a Marghera si parte in bici per Roma per la marcia per la Giustizia Climatica del 23
La Nuova di Venezia, 14 marzo 2019, sezione Cronaca

VENEZIA. «Siamo sull’orlo di una crisi climatica globale, dobbiamo salvare il clima per salvare la vita». Forti dello slogan ripetuto l’altro ieri, durante la sua visita a Belluno, dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, gli studenti delle scuole veneziane hanno indetto per domani anche in città e provincia lo sciopero mondiale e una “Marcia per il clima”, con tre manifestazioni che si terranno domani mattina a Venezia, San Donà e Chioggia.

Si tratta degli studenti medi e universitari che aderiscono al Fridays for future, il movimento che organizza i venerdì di protesta, ispirandosi a Greta Thunberg, la sedicenne svedese che ogni venerdì protesta fuori dal Parlamento di Stoccolma, in Svezia, contro l’inquinamento che causa disastri climatici sempre più gravi nell’intero pianeta. «Tre anni dopo la firma dell’Accordo di Parigi sul clima, le promesse che ci sono state fatte per difenderlo devono ancora trasformarsi in azioni» sostiene il manifesto diffuso in tutto il mondo per l’appuntamento di domani «Dobbiamo accelerare la transizione verso un’Italia senza emissioni di gas serra. Sono sempre più numerosi i cittadini che vogliono aria più pulita, meno plastica nei nostri oceani, più energia da fonti rinnovabili, un futuro sostenibile per i bambini e più risolutezza politica per il pianeta».

“Fridays For Future” di Venezia e Riviera del Brenta ha lanciato un appello per il massimo di adesione allo sciopero e alle manifestazioni sui “social forum”, al quale hanno aderito rappresentanti di tutte le scuole medie superiori e delle università veneziane, con in testa i licei di Venezia e Mestre, Ca’ Foscari e Iuav. «Lo sciopero per l’ambiente è globale e il 15 marzo Venezia farà la sua parte» scrivono il Coordinamento Studenti Medi Venezia-Mestre, LiSC Collettivo universitario, e MalaCaigo Riviera del Brenta «Greta sciopera per il suo futuro, che è anche il nostro. Il suo coraggio, la sua determinazione hanno fatto il giro del mondo contagiando centinaia di migliaia di studenti».

Ieri pomeriggio hanno preparato la protesta di domani con un’affollata assemblea tenutasi in aula Moretti alla Videoteca universitaria di Santa Margherita testa, e hanno fatto il punto sull’organizzazione della lunga biciclettata che partirà domenica 17 marzo alle 7.30 da Piazzale Roma per arrivare il 22 marzo a Roma dopo una serie di tappe e poi partecipare alla “Marcia per il clima e contro le grandi opere inutili”, in programma sabato 23 marzo nella capitale. Per quanto riguarda la marcia del 15 a Venezia, l’appuntamento per la “Marcia per il clima” è stato fissato per domani mattina, alle 8.30, davanti alla stazione ferroviaria di S. Lucia, a Venezia, che sfilerà in Strada Nuova, in Campo San Bortolo e sul Ponte di Rialto per concludersi in Campo San Giacomo di rialto (Erbaria). A Chioggia, l’appuntamento per la “Marzioa per il clima” di domani è alle ore 8.30 difronte al liceo G.Veronese in via Togliatti e a S. Donà alla stessa ora dal Centro Studi di via Jesolo.

The climate Ride: da Marghera a Roma
Domenica 17 ore 7.45, ritrovo davanti al municipio di Marghera. Per raggiungere Roma, dopo un viaggio lungo sei giorni, e partecipare alla Marcia per la Giustizia Climatica che si svolgerà nella Capitale sabato 23 marzo. Lo scopo del tour ciclistico è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla gravità della questione climatica, i cui pesanti effetti stiamo già cominciando a vivere nella nostra quotidianità, quanto fare rete con le associazioni e i comitati che ci accoglieranno durante il nostro pedalare.

L’iniziativa nasce nell’ambito del progetto internazionale RideWithUs cha ha visto centinaia di ciclisti di tutto il mondo salire nelle loro biciclette per raggiungere le sedi delle varie Cop, le conferenze per il clima. E proprio nell’ambito di RideWithUs, durante il nostro avvicinarsi a Roma chiederemo alle amministrazione che ci accoglieranno per la strada di concederci il patrocinio del loro Comune e una lettera che, ad ottobre, sempre a cavallo delle nostre biciclette, porteremo a Bruxelles, al nuovo parlamento europeo, per chiedere di affrontare con la decisione e la fermezza necessarie la fondamentale questione dei cambiati climatici.
Link all’articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.