«No all’arretramento della banchina»

Il progetto di una Stazione Marittima preoccupa la Pilkington. Il presidente: saremmo danneggiati
La Nuova di Venezia, 1 marzo 2018, sezione Cronaca

Tra le industrie attive in Prima zona industriale, accanto all’area dell’ex Italiana Coke – sul lato nord del Canale industriale Nord dove Autorità Portuale e Comune ipotizzano di costruire una nuova Stazione Marittima per le più grandi navi da crociera – c’è anche Pilkington spa che da pochi mesi ha riavviato il forno che produce vetri speciali, con tanto di nuove assunzioni.

Proprio la Pilkington rischia di avere il maggiore impatto negativo da questa proposta che l’Autorità Portuale di Venezia – su mandato del Comitatone tenutosi alla fine dell’anno scorso – sta traducendo in un vero e proprio progetto. Un progetto che prevederebbe l’arretramento dell’attuale banchina sul canale Nord – dove si affaccia anche Fincantieri che si vedrebbe tagliato il collegamento con la vicina area acquistata da Ive, di almeno 30 metri per permettere alle gigantesche navi da crociera di ormeggiare. E non solo: Pilkington spa dovrebbe anche “spostare” di alcune decine di metri parte dei suoi attuali impianti per far posto alla nuova Stazione Marittima.

«Nessuno ci ha ancora consultato o prospettato un progetto al riguardo» dice Graziano Marcovecchio, presidente di Pilkington Italia dell’Nsg Group «noi siamo proprietari dell’area, dove operiamo con una regolare concessione dell’Autorità Portuale per l’utilizzo di una parte della banchina sul canale Nord. Una banchina che è essenziale per il puntuale approvvigionamento di materie prime per le nostre produzioni». Montevecchio respinge con forza il possibile arretramento della banchina prospettato dall’Autorità Portuale per far posto ai due nuovi ormeggi delle navi da crociera.

«Un’ipotesi del genere, se attuata, non sarebbe utile alla nostra attività, anzi potrebbe compromettere la nostra attività produttiva, riavviata con un grande impegno nell’ottobre scorso con l’obiettivo di produrre entro l’anno 170 mila tonnellate di vetro ultra chiaro per l’edilizia e l’industria».
Link all’articolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...