Marittima, il Comune contro Musolino

L’affondo dell’assessore all’Urbanistica dopo la decisione dell’Autorità portuale di non firmare l’accordo con la società
La Nuova di Venezia, 17 febbraio 2018, sezione Cronaca

«Prendiamo atto che l’Autorità Portuale di Venezia ha deciso di annullare la gara per il nuovo hotel da realizzare in Marittima all’interno del piano di qualificazione collegato anche alla realizzazione del nuovo garage. In questo modo si disattendono accordi che era già stati presi con il Comune e approvati anche in Consiglio comunale. Per cui ora attendiamo di capire cosa intenda fare l’Autorità Portuale in questa parte della Marittima. Visto che è stato il presidente Musolino a rimettere in discussione gli accordi già stabiliti, è lui che ora ci deve dire cosa intende fare in questa parte di città».

A parlare in questi termini è l’assessore comunale all’Urbanistica Massimiliano De Martin che commenta in modo non certo soddisfatto la decisione presa dal presidente dell’autorità Portuale Pino Musolino, che con un decreto ha annullato in questi giorni la gara per trasformare il Fabbricato Demaniale 280, ex sede della compagnia dei lavoratori portuali, in un albergo da 200 stanze con due piscine che avrebbe dovuto essere realizzato dal gruppo toscano Elite Vacanze Gestioni srl, che aveva già depositato la sua proposta progettuale. Ma per Musolino l’edificio fatiscente ha problemi di statica e dunque non può essere ristrutturato a uso alberghiero, ma dovrà probabilmente essere demolito. Un atto conseguente alle sue prese di posizione precedenti.

«Garage e nuovo albergo non sono certo le nostre priorità» aveva già dichiarato, «ed è tra i compiti portuali aprire nuovi alberghi? È valorizzazione del Demanio marittimo portuale fare un albergo? No. Non mi pare rientri tra i nostri compiti istituzionali. Il Porto non deve fare alberghi. Un accordo non è perfezionato finché non c’è la firma dei soggetti interessati. Se qualcuno pensava che lo fosse, si è sbagliato. Qualcuno ha creato aspettative su cose che non ci sono: le firme mia e degli altri non ci sono proprio. Dunque, quell’accordo non esiste. Posso chiedere al Comune di ridiscutere? Il Porto nell’accordo originario, per fare due alberghi doveva dare al Comune 10 milioni in Demanio portuale. Io devo utilizzare i fondi per creare sviluppo portuale, non spenderli per fare alberghi»

Una posizione dissonante con quella del Comune che per il momento, come fa capire De Martin, aspetta che su il Porto a presentare una nuova proposta, anche se già il sindaco Luigi Brugnaro non aveva escluso possibili contenziosi, visti gli atti già approvati. Critico nei confronti dell’amministrazione Brugnaro, il capogruppo del Pd in Consiglio comunale Andrea Ferrazzi.

«Noi abbiamo votato contro la delibera che prevedeva il nuovo garage con alberghi» ricorda Ferrazzi. «Soprattutto per la forte riduzione del numero di posti-auto riservati ai veneziani. Ma il punto è che la pianificazione della Marittima e delle aree limitrofe la sta facendo il Porto, quando invece spetterebbe al Comune, che non ha però un disegno complessivo su quest’area importantissima per lo sviluppo della città. Il Comune, visto che il Porto non sta utilizzando queste aree, dovrebbe avere il coraggio di chiedere la “sdemanializzazione” di esse perché siano restituite alla città, come la legge consentirebbe e a quel punto pianificare in modo complessivo sull’area della Marittima e di San Basilio, tenendo conto delle esigenze dei residenti, oltre che di quelle delle università, Ca’ Foscari in particolare».
Link all’articolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...