Mose e Arsenale, ripartono i lavori

CRISI RIENTRATA. Firmato un accordo in Prefettura tra Consorzio e Mantovani
La Nuova di Venezia, 2 febbraio 2018, sezione Cronaca

VENEZIA . Riprendono i lavori del Mose, possono partire i nuovi lavori all’Arsenale. E per la Mantovani che minacciava la cassa interazione per 150 dipendenti arriva una boccata di ossigeno che allontana la crisi. Siglato ieri in Prefettura un nuovo accordo fra i protagonisti della salvaguardia. Mantovani, Consorzio, Provveditorato alle Opere pubbliche.

Riunione convocata dal prefetto Carlo Boffi, su sollecitazione dei sindacati e dell’impresa Mantovani, maggiore azionista del Consorzio Venezia Nuova impegnata nei lavori di costruzione del Mose. Si è deciso di rendere esplicita l’intesa raggiunta il 18 gennaio scorso con la stipula di un protocollo operativo entro il 7 febbraio. Significa che adesso Consorzio Venezia Nuova e Provveditorato alle Opere pubbliche si impegnano a corrispondere all’impresa il pagamento dello 0,5 per cento delle trattenute per la fidejussione, oltre alle anticipazioni dei pagamenti sui quattro atti di impegno già firmati.

Le attività di cantiere che andranno «immediatamente riprese», come recita il comunicato della Prefettura, sono i lavori alla Spalla Sud e Nord di Malamocco, il montaggio degli elementi maschio delle cerniere delle paratoie, la spalla Sud della bocca di porto di Chioggia, l’adeguamento dell’edificio 74 all’Arsenale, la sistemazione del jack-up, la nave attrezzata per il trasporto delle paratoie dalle bocche all’Arsenale. E, infine, le opere in galleria per la posa delle paratoie. Lavori che erano fermi da mesi, dopo che i pagamenti erano stati in qualche modo «congelati». Adesso i finanziamenti sono disponibili. E l’accordo tra le parti sembra perfezionato. Il Consorzio Venezia Nuova ha anche chiesto di poter utilizzare in tempi brevi le aree dove i lavori sono già ultimati «indipendentemente da consegne formali e collaudi, per il completamento delle opere complementari». Si dovrà anche provvedere alla realizzazione degli impianti e delle centrali per il sollevamento delle paratoie già sui fondali, pena il loro degrado.
Link all’articolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...