Polveri sottili in risalita torna il blocco del traffico

Da quattro giorni il Pm 10 nell’aria supera abbondantemente il limite di legge. Se domani l’Arpav confermerà i dati scatteranno le misure del livello “arancio”
La Nuova di Venezia, 28 gennaio 2018, sezione Cronaca

Le concentrazioni di polveri sottili (Pm 10) sono schizzate di nuovo oltre il limite di legge dei 50 microgrammi per metro cubo d’aria al Parco della Bissuola, dove è posizionata la stazione di riferimento urbano per il monitoraggio della qualità dell’aria. Dai dati validati dall’Arpav risulta che da giovedì scorso al Parco della Bissuola le concentrazioni di polveri sono andate aumentando, passando dai 73 microgrammi di giovedì, ai 100 di venerdì e i 94 di sabato. Nella giornata di ieri la situazione si è ripetuta, con un picco di concentrazioni al Parco della Bissuola, di ben 119 microgrammi.

Ancora peggio è andata in via Tagliamento, a ridosso della Tangenziale di Mestre, dove la stazione di monitoraggio ha registrato giovedì scorso (ultimo dato validato disponibile) una media giornaliera di Pm10 pari 109 microgrammi, ovvero più del doppio del limite di sicurezza, proseguendo nei giorni seguenti su questi livelli con un picco di 150 microgrammi nella mattinata di ieri. Il record negativo è stato però registrato in via Bezzecca a Marghera con una media di 134 microgrammi.

In rio Novo a Venezia, nella stessa giornata, la media giornaliera di Pm10 è stata di 91 microgrammi e a Sacca Fisola di 103 a Venezia. L’emergenza con il superamento del limite giornaliero è continuata nei giorni seguenti e si ripeterà anche nelle giornate di oggi, domani e dopodomani, stando alle previsioni meteo dell’Arpav che parlano di condizioni «favorevoli al ristagno degli inquinanti negli strati più bassi dell’atmosfera». A questo punto, se i dati validati della giornata di ieri e relativi alla stazione di monitoraggio della Bissuola saranno confermati domani dall’Arpav, dovremo conteggiare quattro giorni consecutivi di superamento del limite dei 50 microgrammi proprio nella stazione di riferimento del Parco della Bissuola, con la conseguente entrata in vigore del livello di emergenza “Arancio” previsto dall’accordo interregionale anti-smog a cui ha aderito anche il comune di Venezia. Il livello “Arancio” prevede lo stop alla circolazione – tutti i giorni dalle 8. 30 alle 18.30 (mezzi privati) e dalle 8.30 alle 12.30 (mezzi commerciali) – per i veicoli privati benzina euro 0 -1; veicoli privati diesel euro 0-1-2-3-4; veicoli commerciali diesel euro 0- 1-2-3; ciclomotori e motocicli a 2 tempi euro 0.

È sempre vietato, inoltre, sostare con il motore acceso. Possono sempre circolare invece tutti i veicoli a metano, gpl, ibridi ed elettrici. Sul fronte del riscaldamento invece è vietata la combustione a biomassa fino a classe 2, vietati falò e fuochi d’artificio. Per ciò che riguarda le attività agricole in questo periodo è vietato lo spandimento di liquami zootecnici.
Link all’articolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...