Nucleare a Marghera «Acquisire le aree Eni»

Bettin ricorda che il progetto era stato pensato dalle precedenti amministrazioni Scano (M5S): «Sui 107 ettari ex Syndial il Comune ha fatto decadere i termini»
La Nuova di Venezia, 18 gennaio 2018, sezione Cronaca

Giudizi positivi per una innovativa attività, ma anche tanti dubbi e qualche prima critica. In primo luogo dalla Municipalità di Marghera che ricorda al sindaco in carica, Luigi Brugnaro, che le aree che l’Eni dove dovrebbe sorgere vuole cedere al Comune non sono ancora di sua proprietà. Poi dall’Autorità Portuale di Sistema di Venezia e Chioggia che ieri, per bocca del presidente Pino Musolino, ha fatto sapere di non essere mai stata consultata – almeno per il momento – sull’argomento, nonostante si tratti di un progetto da realizzare in aree di ambito portuale come quelle di Porto Marghera.

La candidatura a ospitare il nuovo centro di ricerca sul nucleare è il frutto di un’intesa con la Regione Veneto e il dipartimento di Fisica dell’Università di Padova per partecipare a un bando lanciato dall’Enea per trovare il «sito per l’insediamento del Divertor Test Tokamak (Dtt)». Il presidente della Municipalità di Marghera, Gianfranco Bettin – già vicesindaco e assessore comunale in precedenti amministrazioni – fa presente che già in passato le amministrazioni a cui ha partecipato «avevano dato una prima disponibilità del Comune di Venezia a ospitare il centro di ricerca a Porto Marghera, proprio sulle aree dell’Eni su cui avevamo firmato un preliminare di accordo di acquisizione, negli ultimi mesi della amministrazione Orsoni tra la fine del 2013 e il 2014».

«Ora il progetto, che nel frattempo era rimasto in via di elaborazione altrove, ritorna attuale e giustamente il Comune si candida a ospitarlo» aggiunge Bettin «Tuttavia su quelle aree che avrebbero dovuto essere oggetto di ulteriori accordi al fine di perfezionarne l’acquisto, gravano ancora molte incognite, perché nessun passo in avanti da allora è stato fatto per acquisirle definitivamente. Occorre quindi accelerare, così come è necessario raggiungere un accordo programmatico con l’Autorità Portuale per il loro riuso». Per il consigliere comunale del M5S, Davide Scano, la «candidatura di Porto Marghera ad ospitare il nuovo laboratorio di ricerche sulla fusione nucleare è, certo, una buona notizia perché finalmente si muove qualcosa sul fronte del recupero delle aree industriali dismesse».

«Il M5S ha, nel suo programma, la sostituzione dell’energia da fonti fossili con energie rinnovabili e pulite» aggiunge Scano «Prima tuttavia di fare proclami entusiastici, come fatto dall’amministrazione, vorremmo capire, innanzitutto, quali saranno le ricadute sul territorio (non solo lavorative): i cittadini hanno già pagato a caro prezzo un certo tipo d’industria ed ora occorre spiegare bene gli scenari futuri, rispondendo ai plausibili dubbi e paure (che potrebbero anche risultare immotivate)».

Davide Scano sottolinea, inoltre, che il M5S vuole capire «quante probabilità vi sono di aggiudicarsi il laboratorio posto che il Veneto sembra arrivare ultimo nella presentazione della domanda e, inoltre, pare non si sia neppure pensato ancora ai terreni in cui ospitare tali attività: i 107 ettari “ex Syndial” non sono ancora di proprietà comunale perché il sindaco Brugnaro non ha voluto firmare, lasciando decadere tutti i termini e non sappiamo se Eni vorrà ancora cedere quelle aree alle stesse condizioni di favore».

Anche i deputati veneziani di Liberi e Uguali ((Michele Mognato, Davide Zoggia, Delia Murer e Felice Casson) chiedono al Comune di Venezia che venga «accelerata l’acquisizione delle aree disponibili e pianifichiamo concretamente la prospettiva dell’area industriale di Porto Marghera».
Link all’articolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...